Alba

Alba

venerdì 14 marzo 2014

Intervento di Daniela Bosca sulla situazione di degrado del Borgo Moretta


Pubblichiamo la lettera della nostra Daniela Bosca, apparsa sui giornali locali, sulla situazione di degrado in cui versa il Borgo Moretta.

"Gentile Direttore,
Raccolgo e faccio mie, per renderle note, le rimostranze di alcuni abitanti del mio quartiere, il Borgo Moretta, e più precisamente di Via dei Partigiani, adiacente al piazzale del nostro Santuario.
La vicinanza della sala cinema, durante gli orari delle proiezioni, e l'eventualità di cerimonie quali i funerali della vicina parrocchia, fanno sì che spesso vi siano ai lati della suddetta strada, parcheggiate in maniera selvaggia, file interminabili di autovetture, anche davanti ai passi carrabili: si impedisce in questo modo la circolazione anche solo di semplici city car, costrette spesso a reclinare gli specchietti (ed a fare i debiti scongiuri  per le proprie carrozzerie).
Occorre avere più sensibilità, nel nome del rispetto delle regole e del diritto al movimento di tutti, compresi i disabili, gli anziani (e se fosse necessario il passaggio di un’ambulanza?...), le mamme ed i papà con il passeggino costretti spesso ad una corsa ad ostacoli tra barriere architettoniche e gesti di inciviltà, quali i parcheggi selvaggi sui marciapiedi o a lato appunto di strade già di per sé strette e trafficate.
L’attuale amministrazione fa tutto ciò che è in suo potere per aumentare l’attenzione ai problemi della mobilità e dei parcheggi nel mio amato Borgo?
Un motorino sul marciapiede, un' auto parcheggiata dove non dovrebbe: per i molti ostacoli complicati da superare  la soluzione è la cultura della mobilità sostenibile e del rispetto per l’utenza debole della strada. Abbattere il muro dell'incivilità è un' impresa collettiva a cui tutti devono collaborare, dai singoli cittadini, alle forze di polizia urbana, all'Amministrazione".

DANIELA BOSCA
RINNOVAMENTO CIVICO, ALBA

Nessun commento:

Posta un commento